Come creare un sito web social oriented [infographic]

Posted by on set 21, 2012 in Blog | 2 Comments

Qualche giorno fa vi ho mostrato una interessante infografica che spiegava i trucchi necessari per creare un post perfetto su Facebook. Ora vi spiego, sempre attraverso un’infografica (ringrazio Web In Fermento per questo), come creare un sito web social oriented ovvero, come titola proprio Web In Fermento, “6 modi per avere un sito web a prova di social”.

I social network sono in continua evoluzione e i siti web, se non costantemente seguiti, rischiano di irmanere colpevolmente indietro. Il sito web è una vetrina, ovvero il modo con cui un’azienda vende la propria immagine ad utenti esterni. Deve essere quindi aggiornato, usabile, accattivante, al passo con le tendenze del momento e perfettamente integrato con i social.

Punto numero 1 – Feedback

Siti come Tripadvisor offrono spazio alle recensioni per permettere all’utente di farsi un’idea sul prodotto o sul luogo. Integrare questa funzione nel proprio sito web vuol dire offrire ai nuovi visitatori la possibilità di conoscere le valutazioni di coloro che hanno già provato il prodotto o il servizio.

Punto numero 2 – Condivisione

Un ottimo spunto per la visibilità del sito è offerta dai pulsanti che, in ogni pagina, permettono al lettore e all’utente in generale di condividere immediatamente il contenuto sui social network. È fondamentale inserire i bottoni di Facebook, Twitter e Google Plus ma anche quelli di aggregatori come OkNotizie e Reddit o di social come Pinterest.
Uno strumento utile è anche quello del box di Facebook, che con un clic direttamente dal sito permette di acquisire un seguacd in più sulla propria fanpage.

Punto numero 3 – Coinvolgimento

Se l’utente viene coinvolto, è anche maggiormente propenso a esprimersi perchè sente di far parte di qualcosa e capisce che il suo parere è importante. Per cui un sito social oriented che si rispetti può offrire sondaggi, call to action e altre iniziative volte al coinvolgimento.
A tali iniziative dovrà essere data parecchia rilevanza (eventualmente nella sidebar) per fare in modo che il visitatore ne comprenda la portata.

Punto numero 4 – Interazione

Un sito vetrina è statico e fine a se stesso. Un sito che genera contenuti e offre spazio alle discussioni è sicuramente più accattivante. Una sezione appositamente dedicata a blog con commenti e forum garantisce all’utente la possibilità di far sentire la propria voce, mentre l’azienda può monitorare in tempo reale le risposte del popolo di internet riguardo a ciò che sta veicolando.

Punto numero 5 – Credibilità

Se il sito riporta statistiche valide e un portfolio di collaborazioni con clienti credibili, l’azienda acquisterà credibilità a sua volta.

Punto numero 6 – Autenticità

A tutto quello che vi ho appena descritto manca una parte “umana”. La mancanza di tale umanità può essere superata inserendo un video, gitato con persone reali, dove vengono presentati i prodotti o i servizi. E se a presentaarli fosse proprio chi li produce, sarebbe ancora meglio non credete?

2 Comments

  1. Sergio
    6 aprile 2015

    per info X Social tel 3458665766

  2. Michela
    8 gennaio 2016

    Anche per me è così. Articolo superbo, c’è un modo per ricevere i vostri articoli sulla casella mail? grazie.

Leave a Reply